La ricerca del senso lascia soli, spinge ad abbandonare il consueto in direzione di un mutamento, ma, come fosse un viaggio, apre possibilità inaspettate che illuminano di luce nuova il proprio paradigma di osservazione del mondo e di se stessi.
Riflettere sullo scarto tra senso e significato, soffermarsi sullo studio delle singole parole e delle loro semantiche rilevanti, delineare i margini tra etica, politica e identità è ciò che in questa sede ci proponiamo di affrontare, nella speranza che in tal modo l’uomo, ogni uomo, possa navigare in direzione di un’ulteriore personalissima rotta.

Gilda Diotallevi

C’è ancora un altro mondo da scoprire – e più d’uno!
Alle navi filosofi.

F. W. Nietzsche, La Gaia scienza.

In Primo Piano

Il dispiegarsi della bellezza in Severino e Heidegger


di Rinaldo Riccio Parlare di bellezza è sempre estremamente complesso, ed è evidente come tutti coloro che nel corso dei tempi abbiano voluto tentarne una definizione si siano trovati al cospetto di un qualcosa di ‘indefinito’ e indefinibile. E rileviamo ...
Continua a leggere

Libertà e Giustizia in Benedetto Croce

di Rinaldo Riccio
Il filosofo idealista Benedetto Croce è stato certamente il protagonista del rinnovamento culturale del Novecento; prima Ministro e poi Senatore, è stato autore di numerosi saggi che hanno rappresentato una pietra miliare nel campo della riflessione filosofica ...
Continua a leggere

R: FLORILEGIUM

di Gilda Diotallevi
Tornare a riflettere su alcuni brani filosofici non è un’operazione fine a se stessa. Riscoprire il valore e la ricchezza di alcuni testi ci permette di esplorare la complessità dell’animo umano e il bisogno, costante, di comprendere ...
Continua a leggere

Edith Stein ed Edmund Husserl: un percorso intellettuale e umano


di Eleonora Candeli Edith Stein nasce a Breslavia (Wroclaw, città prima controllata dalla Germania nazista, oggi appartenente alla Polonia), il 12 ottobre 1891, da una famiglia ebrea dedita al commercio di legname. Ultimogenita di sette tra fratelli e sorelle, Edith ...
Continua a leggere

Vedere suoni. Il sentire e le sinestesie in Maurice Merleau-Ponty

di Camilla Gazzaniga È una sera d’inverno del 1911, e le note delle sinfonie di Arnold Schönberg risuonano per le strade di Monaco. Il giorno seguente, quella musica sarebbe stata tracciata sulla tela di un dipinto da Vasilij Kandinskij, improvvisando ...
Continua a leggere

Il sacrilegio della navigazione

di Gilda Diotallevi
La filosofia, nata in Asia Minore nel VI secolo a.C. sulle rive del Mar Egeo, parla, in un modo o nell’altro, il linguaggio del mare. Il suo destino, scritto sotto il segno dell’acqua, influenzerà infatti la sua ...
Continua a leggere

Sezioni