L’arte non è astratta ma vive nella storia dei singoli uomini. Quando due anime artistiche si incontrano, tra loro prende vita una scintilla che alimenta le proprie opere e dona, alle rispettive immaginazioni, una venatura nuova.

Le chimiche relazionali raccontano tali capovolgimenti, le passioni che si consumano tra le pagine mai scritte, i desideri e le tensioni, erotiche e non, che si nascondono tra le allegorie, i rimandi e le parole sussurrate.

Gilda Diotallevi

Insomma, dovevo diventare innanzitutto un uomo, l’arte sarebbe venuta poi. E per questo occorreva naturalmente avere relazioni […]

Paul Klee (Diari 1898-1918)

In Primo Piano

Vincent Van Gogh e Paul Gauguin: La casa gialla

di Gilda Diotallevi Incipit Esiste una forte connessione tra scrittura, pittura e vita in Van Gogh. «[…]ogni pennellata aveva, dentro di sé, il sostegno di un linguaggio» (J. van Gogh-Borger, La vedova Van Gogh, p.164). Egli infatti «scrive come dipinge[…]crea, ...
Continua a leggere

Voliamo insieme, amore mio. La storia di Bella e Marc Chagall.

di Gilda Diotallevi Esiste un sogno in cui un uomo passeggia libero, tenendo per mano una donna che vola. Con lei, pian piano, anche lui si solleva da terra. È la storia di Moishe Segal e Bella Rosenfeld, in cui ...
Continua a leggere

Emile Zola: tra pittura e letteratura

di Gilda Diotallevi
Un nuovo secolo Esiste un rapporto particolare tra letteratura e pittura che il periodo dell’Ottocento francese ha saputo cristallizzare. La relazione tra queste due forme d’arte è stata così intensa da risultare complesso decidere se sia ...
Continua a leggere

Vladimir Majakovskij. Rivoluzione e pathos

di Gilda Diotallevi
Amore e politica Nel 1929 Aleksandr Rodchenko immortala in uno scatto Vladimir Majakovskij, il grande poeta russo, e i coniugi Osip e Liljia Brik. Sono tutti seduti a tavola, nella loro casa di vicolo Gendrikov, tra tazzine, ...
Continua a leggere

Sezioni